TORINO, Museo della Sindone, Tempera su seta, di Giovanni Battista Della Rovere.

1625 circa, firmato “Johannes Baptista de Rvuere taurinensis fecit inventor”, 57 x 45 cm. Sepoltura di Cristo e tre angeli che reggono il Sudario, di Giovanni Battista Della Rovere (doc. a Torino dal 1621 al 1630).

Il 1° giugno 1606, il duca Carlo Emanuele I concede a Gerolamo Della Rovere e ai suoi figli, Pietro Francesco e Giovanni Battista, il privilegio di riprodurre l’immagine della Sindone “in piccolo volume miniata e in stampa sopra seta, tela e carta”.
La famiglia di pittori Della Rovere diventa depositaria di una speciale produzione che per tutta la prima metà del Seicento ripete modelli miniati di largo successo.
La tempera del Museo della Sindone, firmata, è una replica con varianti della più celebre opera conservata presso la Galleria Sabauda di Torino, che conobbe nel tempo diverse attribuzioni (da Raffaello a Giulio Clovio).

Fonte:
La Sindone e la sua immagine, Storia, arte e devozione, a cura di Clelia Arnaldi di Balme, Catalogo mostra a Torino, Palazzo Madama, dal 28 settembre 2018 al 21 gennaio 2019, Editori Sagep.

Tipologia: Quadro

Tipo Edificio: Museo