VERDUNO (Cn). Santuario Beato Sebastiano Valfrè.

A Verduno nacque nel 1629 il beato Sebastiano Valfrè che, in quanto erudito cappellano di corte, nel 1694 ricucì una parte della Sacra Sindone alla presenza dei sovrani sabaudi.
A questo venerabile è dedicato un santuario sorto inizialmente nel 1888 su disegno del doglianese Giovanni Schellino, poi competato tra il 1923 ed il 1940 con progetto dell’architetto M. Ceradini.
L’eclettivo edificio di culto, oltre a varie immagini sacre, conserva all’interno la camera ove è nato il beato Valfreè.
Nella settecentesca parrocchiale verdunese di San Michele sono pure visibili alcuni cimeli del venerabile ed un suo ritratto ottocentesco, eseguito dal pittore braidese Giuseppe Cottolengo.